L’insegnamento di Didattica dell’italiano L2 mira a:

Conoscenze e comprensione

Potenziare le conoscenze relative agli stadi di acquisizione di una lingua non-nativa, approfondendo anche le varie prospettive teoriche di analisi del  fenomeno. Sarà approfondito il Task based language Teaching, un approccio didattico basato sull’uso linguistico e sulla pratica dell’ interazione in classe e a distanza attraverso tecnologie VoIP (es. Skype)

Capacità di applicare conoscenze e comprensione

I contenuti trattati nel corso favoriranno lo sviluppo della capacità di andare oltre le proprie convinzioni a-critiche relative alla didattica linguistica per dare l’avvio alla costruzione di una identità professionale strutturata su solide basi scientifiche (autonomia di giudizio)

Abilità comunicative

Gli studenti potenzieranno le abilità per esprimere in modo chiaro e privo di ambiguità le loro conclusioni, nonché le conoscenze e la ratio ad esse sottese, a interlocutori specialisti e non specialisti.

Capacità di apprendimento

Gli studenti svilupperanno la capacità di riflettere, discutere e condividere con altri colleghi le strategie atte a individuare problemi a carattere didattico e socio-educativo e a risolverli in modo collaborativo. Il percorso di apprendimento basato su una metodologia didattica partecipativa e sulla riflessione potenzierà la capacità di apprendere in modo autonomo e autodiretto anche dopo la conclusione degli studi. L’uso delle tecnologie per progetti di telecollaborazione ha proprio lo scopo di sviluppare la capacità delle risorse Interne anche fuori il contesto istituzionale (es. fruizione di MOOC)